17 agosto 2017

I buttafuori che stanno fuori!!!!

Macron sta antipatico a tutti,dopo il periodo di innamoramento .E' come l'amante che ha tradito. 
Ma in realtà Macron ci sta antipatico perché viene considerato antieuropeista. Dai benpensanti
Scarso europeismo perché tratta l’Italia a pesci in faccia. Macron è ancora europeista, solo che non considera l’Italia parte dell’Europa, E' l'Italia che non è uscita dall'Europa , ma solo che gli altri governanti non la considerano parte dell'Europa.
opo più d’un ventennio di sanguinosi sacrifici, imposti sempre agli stessi lavoratori dalle stesse classi dirigenti in nome dell’europeismo, siamo fuori dall’Europa che conta qualcosa, e ci resteremo per sempre.

Siamo,,al massimo considerati i "buttafuori" che stanno fuori!!!
All'Europa che conta Macron-Merkel serviamo ancora solo come buttafuori.

Questo è il compito "stare sulla soglia della porta a respingere quelli che i nostri padroni ritengono indegni d’essere ammessi al loro servizio.
Renzi, Salvini, Di Maio, il coro è unanime: “Anneghiamoli a casa loro“.

Siamo i nuovi Gheddafi.

15 agosto 2017

Ormai si vive di carità di Stato


Entra in funzione l’Asdi, assegno di disoccupazione: Viene definito assegno di disoccupazione ciò che era solo un sostegno ai lavoratori , quando l'azienda era in momentanea difficoltà economica , in attesa della sua ripresa . Piano piano, in maniera subdola, è diventato sempre più sostegno e finanziamento occulto dello Stato alle aziende. L'ex Fiat è un esempio di finanziamento dello Stato ad una azienda definita privata.
Lo scivolamento verso un altra declinazione del termine assegno di disoccupazione, ha raggiunto , l'ultimo stadi, ma non solo in termine di tempo. E' ormai diventato carità di Stato. Ma non per buonismo, ma solo per contenere la rabbia che potrebbe diventare rivolta.
La sua evoluzione semantica è il reddito di cittadinanza

 Il sussidio è riservato a quanti hanno esaurito il sostegno della Naspi e non hanno ancora trovato un lavoro. I richiedenti devono anche dimostrare di versare in difficoltà economiche e di avere minori in famiglia o essere over 55. L’ammortizzatore sociale equivale al 75% dell’ultimo assegno Naspi percepito, fino a un massimo di 448 euro con tre figli e moglie a carico , e solo per sei mesi.

448 euro al mese con affitto e tariffe luce e gas da pagare e se non paghi ti sgombrano con la polizia in tenuta anti sommossa!
E' certo! La legge è legge!!!!
Ma dov'è il crimine che hanno commesso?
Almeno in età elisabettiana, meno ipocriti, la povertà era riconosciuto come reato!!!!

Era tutta responsabilità delle ONG

L'iniziativa Minniti UE si fa sempre più evidente e chiarificatrice di quale era lo scopo.
Tutto è incominciato con l'uscita del PM su sue prove supposte. la politica ha preso la palla al balzo con Di Maio che ha fatto da spalla alla strategia governo/UE, avendo come tornaconto l'effetto propagandistico.
Salvini e Renzi al seguito

"Le ONG sono in combutta con i trafficanti", poi divenute "alcune ONG" , infine che "si indaghi per possibili connivenze fra trafficanti e ONG".
L'effetto mediatico intanto montava , si era messo in moto e non vi era apertura di TG che non parlasse di quelle certezze o supposte tali di traffici illeciti delle ONG (spesso alcune ONG)
Insomma i responsabili della migrazione biblica erano le ONG!

Il clima era pronto, l'effetto mediatico era stato preparato e prontamente Minniti ha approntato sotto dettatura della UE il "suo" Codice che di fatto militarizzava le navi ONG e dava l'OK alla guardia costiere libica di poter sparare a vista sulle navi ( assicurando l'indifferenza e anzi l'appoggio anche di mezzi e uomini del governo italiano)
E promettendo aiuti economici italiani e della UE affinché si intensificassero i campi di concentramento per la prigionia dei profughi in terra libica.( veri e propri centri di raccolta per vendita di prostituzione e di pezzi di ricambio per i trapianti di organi umani da spedire nel ricco occidente)
Il pattugliamento militare però richiede ancora mezzi e uomini. Ed ecco un altro pezzo che compone il mosaico.

Frontex e la UE verranno in aiuto dell'Italia fornendo mezzi navali e militari per fermare i profughi che riuscissero a sfuggire al blocco navale già in essere

La strategia, che prima poteva essere solo una ipotesi possibile, è ora palese .

Quando si trattava di salvare vite umane , Frontex aveva altro da fare, Ora invece si deve completare il quadro che vede nel centro Europa ai confini l'alzata dei muri fili spinati spesso elettrificati ( come ad Auschwitz) L'Europa interviene prontamente a chiudere il cortile di casa!!


I supposti collegamenti fra ONG e trafficanti appare in tutta la sua appariscente messa in scena!!!

feriae Augusti dal paleoindustrialismo al consumismo globalizzato

Come far evidenziare il passaggio dal mondo paleoindustriale a quello consumistico globalizzato con una immagine?


Negli anni 60/70 era caratterizzato dall'immagine del giorno di Ferragosto con le città deserte,dove uno poteva morire, e nessuno se ne accorgeva, Dove non trovavi nemmeno aperte le farmacie, ne un panificio.. Chi rimaneva in città e non invadeva le spiagge di Ostia era destinato, a vivere come in una città dopo una guerra nucleare.. Il deserto disumanizzato. E le polemiche imperversavano sull'impazzimento che tutti e tutto si fermava il giorno di Ferragosto!

Oggi l'immagine di Ferragosto è data da tutti i supermercati aperti, e molti romani ( ma non solo) invece delle spiagge di Ostia, ormai tutte invase da stabilimenti balneari dove si può accedere pagando, passerà il suo Ferragosto dentro i centri commerciali , al fresco , passeggiando tra i negozi e i banchi del supermercato. Là dove c'era il vuoto assoluto, le saracinesche abbassate con su il cartello "chiuso per ferie", Oggi troviamo i cartelli " aperti anche a Ferragosto dalle 9.00 alle 21.00

In fondo ieri, come oggi, il Ferragosto sarà sempre il giorno “feriae Augusti” per riposare e ricaricare le pile, nel rispetto dell’antica tradizione romana all'ora. Il giorno dedicato al consumismo oggi
E' il mondo che è cambiato. perché il mondo si è trasformato dal mondo paleoindustriale a quello consumistico globalizzato Rimane ferma la forma ,, ma cambia la sostanza



13 agosto 2017

Solo mestieranti sindacali!!!!

I sindacato concertativi invitano i lavoratori del commercio a non lavorare di Ferragosto.
Veramente strano, però
Hanno firmato loro i contratti che prevede la flessibilità dell'orario di lavoro e del lavoro in orario festivo e domenicale.
E "invitano" i lavoratori a non andare al lavoro.
Loro sanno benissimo cosa succede se una lavoratrice si rifiuta, perchè sono stati loro stessi a firmare la flessibilità in uscita e approvato le 46 forme di lavoro flessibile senza garanzia!
Scaricare sulle spalle del singolo lavoratore il fardello e il peso del rifiuto?
E la lavoratrice cosa dovrebbe fare in quel giorno?
Perdere il posto di lavoro e perdere anche una giornata di lavoro?
Chi la difenderà in caso di ripicca e di licenziamento?


Sola!!!!

Questi sindacati sono sempre più lontani dai problemi dei lavoratori, e fanno solo presenza per dimostrare che esistono ancora, ma solo sulla carta e per fare da stampella ai governi!
Questi non sono sindacati, ma solo sindacalisti!!!!

Più profughi , più profitti

Le guerre moderne non si fanno ammazzando i soldati o le strutture militari, Ne uccidendo i civili. Si anche , ma sono solo incidenti!
Si preferisce distruggere strutture civili, case,Ospedali, centrali elettriche, acquedotti, bacini di acqua potabile, aziende agricole tale per cui i civili sono ridotti alla disperazione e si creano profughi. Fiumi umani di profughi che vagano per campagne, città, paesi e villaggi. Tale per creare disagio alle forze militari e governative avverse
Una volta Luttwak ebbe a dire che nelle guerre moderne si deve ferire non uccidere, perchè i feriti fanno più danno in termini economici e di immagine alle forze avverse
E pertanto Emergency era più pericoloso dei militari ribelli , perché aiutandoli a guarire riportava quegli uomini nel campo di battaglia vanificando cosi l'opera delle forze armate!

Oggi che quei profughi che vagano e scappano da quei luoghi non servono più come forza lavoro schiavistico ( la crisi incombe in tutto l'occidente), servono però come merce di scambio, come membra , come corpi. E come strumento per la propaganda politica elettoralistica. Fanno , quei corpi, la ricchezza e le fortune di formazioni politiche e di speculazioni partitiche! Vedi nei paesi dell'ex Est europeo, le forze naziste e nazionalistiche in tutta l'Europa, vedi Lega, M5S FdI , M5s e per ultimo, ma non ultimo il PD
Incapaci di trovare una soluzione politica alla crisi , economica e politica e quindi sociale, sopravvivono cavalcando l'ondata xenofoba e razzista. Vince chi la spara più grossa!!!
Servono, quegli uomini, come corpi, come merci di scambio in ogni singola parte , presa a se stante.. Un tanto al pezzo.
Perché i governi occidentali dovrebbero pagare quei governi libici, in primis, a rinchiudere quei corpi in un luogo circoscritto e sicuro dalla fuga?
Perchè è come in una macelleria. Gli animali vengono rinchiusi, portati al macello e poi , una volta smembrati, raccolti i pezzi migliori, quelli che sul mercato degli organi si pagano di più, e venduti!!!
Per gli altri c'è la strada dello stupro, dell'appagamento sessuale più bestiale ( non stiamo parlano di bestie?) e dei lavori forzati, manovalanza schiavistica.
Nell'impunità più totale!
Può sembrare pura speculazione intellettualistica, ma è ciò che emerge dal rapporto UHNCR e UNICEF e Amnesty rapporto 2016-2017-

creare posti di lavoro o abbassare salari e diritti?

Giustificate con la necessità di favorire l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro fin dal 1997 con il pacchetto Treu e per finire( ma finirà?) per ultimo in termine di tempo con il Job Act abbiamo i salari più bassi e il divario salariale più alto tra le generazioni e la più alta disoccupazione giovanile E per disoccupazione si deve intendere non in termini ISTAT ma di percezione.. Ossia sia chi cerca e non trova il lavoro sia coloro che sfiduciati il lavoro non lo cercano più.
Insomma chi non ha un posto di lavoro
All’opposto, vi è l’incremento di spesa per incentivare assunzioni da parte di un sistema di imprese abile solo nello spremere i lavoratori già occupati. Si sono spese ingentissime risorse pubbliche soltanto per “stimolare” un’azione da parte dei “privati”.

Incentivi, decontribuzioni (queste, sì, destabilizzanti i conti dell’Inps), sgravi fiscali, ecc, hanno consentito alle aziende di ritagliarsi margini di profitto e di competitività; ma a spese dello Stato e dei lavoratori di ogni grado (sia giovani che vecchi, sia “stabili” che precari, sia manuali che “cognitivi”, ecc). La speranza insomma, è andata delusa, ma la spesa è cresciuta…

Stipendi più bassi del 36% rispetto a quelli dei padri. I neolaureati prendono il 15% in meno di 10 anni fa

l calo dei redditi delle nuove generazioni riguarda tutti i Paesi avanzati, di sicuro!
Ma in Italia il tasso di occupazione dei 15-24enni è sceso di 20 punti in 40 anni (16% contro il 41% dell Ocse) e anche chi un posto lo trova in un caso su 10 è povero.

Leggendo questi dati, che sono ricavate da fonti ufficiali e non narrazioni, e si dovesse fare una considerazione , questa non potrebbe che essere fallimentare, rispetto alle premesse e agli obbiettivi dichiarati( narrati) dalla classe dirigente.


In realtà i dati sono troppo catastrofici, da non essere presi in considerazioni da coloro che li hanno resi concreti. E dunque il sospetto che questi risultati erano proprio gli obbiettivi che si voleva che si raggiungesse, Bassi salari , alta disoccupazione e quindi un grande esercito di riserva, alta concorrenza e cancellazione dei diritti.
.

10 agosto 2017

Il codice Minniti è illegale!


Per chiarire che le ONG rispettano i diritti internazionali.  E invece il codice Minniti è illegale e chiaramente contro il diritto internazionale
Qualche chiarimento
Gli articoli 1113 e 1158 del codice della navigazione punisce chiunque non presta soccorso in mare.
Tutte le operazioni di soccorso si svolgono su aree di responsabilità Sar ( “search and rescue” ovvero “ricerca e soccorso”) Libia e Tunisia, malgrado abbiano ratificato la convenzione Sar del 1979, non hanno dichiarato quale sia la loro specifica area di responsabilità, perciò l’area del Mar Libico a sud di quella maltese e confinante con le acque territoriali della Libia non è posta sotto la responsabilità di alcuno Stato.
 
Le persone salvate, secondo il diritto internazionale, devono essere poi condotte in un «luogo sicuro». I criteri per individuarlo, stabiliti dalle norme internazionali, sono tre e non sono alternativi l’uno all’altro ma devono ricorrere tutti contemporaneamente.
Primo: non sono considerati “sicuri” i porti di Paesi dove vige la pena di morte o dove anche un solo migrante possa essere perseguito per ragioni politiche, etniche o di religione (di fatto escludendo Paesi come Libia, Egitto, Tunisia e Algeria).
Secondo: le necessità primarie (cibo, alloggio e cure mediche) devono essere garantite.
Terzo: sono ‘sicuri’ quei porti dove può essere organizzato il trasporto dei naufraghi verso una destinazione finale.

Quando fra qualche anno finalmente il Codice Minniti sarà dichiarato illegale, tutti scen
deranno dalle nuvole e faranno i paladini dei diritti dell'Uomo!

Qualcuno di "loro" ci sta pensando!

Ma se ormai tutti parlano contro gli immigrati e contro le ONG. Tutti a dire Aiutiamoli a casa loro, senza però mai dire "come", allora contro chi lo dicono? E ormai son tutti d'accordo e quindi si dividono un bacino ormai troppo piccolo, per loro. Tocca che qualcun di loro si inventi qualcosa di più forte del "semplice" ricacciamoli in mare!
E se parlassero di sterminio di massa e di genocidio razziale?
per chiunque ha la pelle leggermente abbronzata, di suo , di naturale!
Come passo in avanti non sarebbe male! E attirerebbe sia ascolti nei talk show come audience che come votanti!
Secondo me un Salvini o un Di Maio ci sta pensando!

Arrivano i bocconi amari. Perché fin'ora erano dolci?

Atac verso il default ( fallimento)
Il nuovo AD ( voluto da Casaleggio Junior sceso a Roma personalmente per comunicarlo alla Raggi. A quale titolo poi non si sa)  tenta il "concordato in bianco"
Affidare ad un giudice fallimentare  il tentativo di presentare una richiesta di ristrutturazione del debito al tribunale, con l’ausilio del quale si redige il piano industriale e si stabilisce la percentuale di risarcimento ai creditori. Si spera intorno al 25 30%

Intanto dopo il taglio di 50 corse diventerà "indispensabile" il licenziamento di oltre 500 unità bestia sacrificale al piano industriale da porgere per ingraziarsi banche e creditori.
Che apprezzeranno senz'altro!

Ma i nuovi amministratori già pensano al futuro roseo dell'azienda e all'ingresso di privati.
"Per fare utili e non solo offrire un servizio di pubblica utilità". Quali dei due obbiettivo sia priorità lo si immagina già.
In realtà i privati servono solo a fare profitti per i privati abbassando il costo del lavoro! Cioè i salari.

Il percorso è sempre lo stesso. Si lascia nel disordine, nell'incuria, nell'inefficienza il servizio pubblico . Si lasciano marcire mezzi e attrezzature senza manutenzione, fino ad un passo dal fallimento. Poi arriva come una bacchetta magica la privatizzazione.. E' chiesta persino a gran voce come salvifica!!!

Ma i 5S non avevano detto ai lavoratori ATAC che mai l'azienda sarebbe stata privatizzata?
Si ma era prima delle elezioni!!!

Il prossimo passo sarà l'acqua. Al pubblico le infrastrutture  acquedotti risotti a colabrodo al privato la gestione della fornitura e delle tariffe!